Un logo per la Pro Loco

Dopo la nascita della Pro Loco era necessario scegliere un logo (simbolo) che ci identificasse. Abbiamo pensato che la cosa migliore fosse coinvolgere il maggior numero di persone in questo progetto, pur avendo nel consiglio esperti del settore grafico. Dopo avere chiesto la collaborazione del preside della scuola media prof. Giuliano Viale e del direttore didattico prof. Giuseppe Poma, che hanno dato fin da subito immediata disponibilitÓ, Ŕ stato preparato il bando del concorso, rivolto agli studenti delle scuole elementari e medie di Vigliano. Per meglio focalizzare gli obbiettivi del concorso, il bando Ŕ stato spiegato agli insegnati delle elementari dai sigg. Barazzotto e Foglia , mentre agli studenti della media Dante Alighieri Ŕ stato spiegato in ogni classe dai sigg. Foglia e Salviati. Nel bando si chiariva che era richiesta la partecipazione individuale e, oltre ai dati identificativi dello studente, la descrizione dell'elaborato, per meglio valutarlo. Dopo avere dato il via al concorso, all'inizio di settembre, il 10 di novembre venivano raccolti i lavori. La giuria si riuniva per valutare i 149 disegni presentati, cosi suddivisi:

Scuole Medie 32, Scuole Elementari Amosso 18, Scuole Elementari Centro 28, Scuole Elementari S. Quirico 71

La giuria, composta dai sigg. Davide Barazzotto, Silvio Gariazzo, Giacomo Fileppo, Sergio Foglia Taverna , Nicoletta Rolando, Claudio Salviati, si riuniva per valutare i disegni. Dopo numerose votazioni, durante le quali venivano esclusi molti disegni che, pur essendo ben realizzati, non si prestavano a diventare un logo, ha selezionato i seguenti elaborati:

19 Gabriele Ruberti Elementari S. Quirico 4a

35 Marco Galantin Media 1a

57 Sara Furno Media 3a

137Sara Ramella Pollone Media 2a

142 Susanna Lovisetto Media 2a

I ragazzi che hanno presentato i disegni selezionati sono stati invitati sabato 22 Novembre, presso la Stilgrafica di Vigliano, ad assistere al restyling e all'adattamento grafico finale dei loro disegni, effettuata dai sigg. Barazzotto e Gariazzo. Il risultato Ŕ stato nuovamente sottoposto alla giuria che ha proclamato vincitore l'elaborazione ottenuta dal disegno di Marco Galantin. Le motivazioni addotte sono: la semplicitÓ, l'immediatezza e il contenuto. Il contenuto perchŔ Ŕ presente la "V" di Vigliano, le due strisce possono rappresentare i due torrenti che l'attraversano (Cervo e Chiebbia), due tessuti, due tops di lana, etc.. Nel disegno sono rappresentati i colori di Vigliano (giallo e rosso) e un colore (il blu) che Ŕ stato scelto come colore base della Pro Loco. Inoltre il logo risulta immediatamente identificabile sia a colori che in bianco e nero, e pu˛ essere riprodotto sia con la scritta "Pro Loco Vigliano Biellese" che senza, mantenendo l'integritÓ e la immediata riconoscibilitÓ.

Il primo premio, assegnato a Marco Galantin, consiste in una borsa di studio, offerta dalla Cassa di Risparmio di Torino sotto forma di libretto di risparmio, del valore di 500.000 lire oltre alla targa ricordo, un libro e una videocassetta sul nostro comune. Ai ragazzi finalisti viene consegnata la targa ricordo, il libro e la cassetta sul nostro comune. Alle scuole partecipanti, la Media Dante Alighieri e le Elementari Amosso, Centro e S. Quirico, sarÓ consegnata una pergamena riportante tutti i partecipanti di ogni scuola. Giunti al termine sono doverosi i ringraziamenti alla Cassa di Risparmio di Torino, che ha fornito il primo premio, al comune di Vigliano, che ha offerto i libri e le videocassette che illustrano il nostro comune, e alla Banca Sella che ha dato un contributo.