Caratteristica della flora

La zona del lago di Viverone presenta particolare interesse dal punto di vista della flora e della vegetazione. In essa, infatti, si possono ancora osservare le caratteristiche fasce vegetazionali che accompagnano le fasi di graduale interramento dei laghi: si trova la vegetazione natante della castagna d’acqua, la ninfea, il canneto a cannuccia di palude. Nel tratto di sponda ricadente nei Comuni di Azeglio e Piverone si passa a formazioni boschive su terreno paludoso, particolarmente interessanti per la loro raritÓ. Alla fascia costiera di salici segue un bosco, intervallato a tratti di canneto e carici, di farnia e di frassino, con esemplari a volte centenari, che testimoniano passate variazioni del livello dell’acqua e che sono di estremo interesse dal punto di vista della storia, della storia della vegetazione e del clima.
Il tutto costituisce un esempio di frammento di bosco planiziario paludoso, quale quello che rivestiva un tempo gran parte della Pianura Padana, oggi purtroppo ridotto a rarissimi delitti. Questo tipo di paesaggio vegetale Ŕ di altissimo interesse sia naturalistico, sia paesaggistico.