ROSMARINUS OFFICINALIS

"ERECTUS ALBUS"

Rosmarino bianco

Famiglia: LABIATAE

ProprietÓ:

aromatizzante, aperitivo, digestivo, antispasmodico, diuretico, balsamico

Uso medicinale:

con l’infuso si possono fare gargarismi per disinfettare la gola e sciacqui orali per curare le escoriazioni della mucosa della bocca e togliere l’infiammazione delle gengive . Per uso esterno, gli impacchi di infuso di rosmarino, giovano nei reumatismi articolari e nei dolori muscolari dopo intensi lavori fisici. Una manciata di foglie cotte nel vino, sgocciolate e chiuse in un panno leggero, applicato come cataplasma sulla nuca, Ŕ un rimedio al torcicollo. Il vino che avanza pu˛ essere riposto in bottigliette scure e usato per lavare piaghe e ulcere.

Uso culinario:

la gastronomia tradizionale italiana fa spesso ricorso al rosmarino, non solo per profumare gli arrosti di carne e di pesce, ma anche per insaporire le minestre e le zuppe, le salse e i rag¨, i legumi crudi e cotti, l’olio e l’aceto per condire le insalate, il pane, le focacce, i prosciutti, gli insaccati, le frittate e .......

 

 

 

 

RO003